IL VENTO, IL MARE E L'ÖLFLEX® CONNECT

Scopri cosa ci fanno le soluzioni precablate ÖLFLEX® CONNECT nel mezzo del Mare del Nord.

wind farm in the North Sea
BORKUM ISLAND

Isola di Borkum

In questo nuovo articolo, dal circolo polare artico ci spostiamo a circa 90 km a largo dell'isola di Borkum, nella parte settentrionale della Germania.

Ci troviamo nel bel mezzo del Mare del Nord, non per consigliarvi una nuova location da visitare nelle prossime vacanze estive, ma perché in questa zona si trova uno dei più estesi parchi eolici offshore del mondo.

Un progetto ambizioso iniziato, oltre 10 anni fa, nel luglio del 2009 e la messa in funzione della prima turbina, nel dicembre del 2010.

Nei successivi 3 anni sono state installate un totale di 80 turbine, ricoprendo un'area di oltre 60 km², circa come il comune di Salerno; queste arrivano a un’altezza di 152m, raggiungendo una profondità sottomarina fino a 40 m.

Nell’agosto 2013 ci fu l’inaugurazione ufficiale dell’intero parco eolico.

È stato calcolato che il tutto fornisce una potenza nominale totale di 400 MW di energia green; riuscendo così a provvedere al fabbisogno energetico di circa 500.000 famiglie e a ridurre le emissioni annuali di CO² di circa 450.000 tonnellate.

A causa delle importanti dimensioni e delle difficili condizioni di lavoro, il progetto ha dovuto affrontare una serie di battute d’arresto che ne hanno comportato un ritardo di oltre 3 anni sull’effettivo funzionamento a pieno regime.

Vi starete chiedendo… cosa c’entra LAPP in tutto questo?!

Ora ci arriviamo, ancora un attimo di pazienza…

Nonostante i ritardi nella conclusione dei lavori, alcune problematiche sono rimaste irrisolte, riproponendosi ciclicamente nel corso del tempo. Una di queste è stata la protezione elettrolitica dalla corrosione dei collegamenti elettrici all'interno dei pilastri sommersi.

Per questo motivo, la società aveva bisogno di soluzioni precablate su misura che rispettassero gli elevati requisiti tecnici necessari per le turbine eoliche offshore.

Infatti tutti i cavi dovevano essere:

·        meccanicamente robusti, ma flessibili e resistenti alla torsione;

·        con un ridotto diametro esterno;

·        un’elevata resistenza ai liquidi refrigeranti, agli oli e ai detergenti.

Per provare a risolvere il problema della corrosione all’interno dei pilastri sommersi, è stata chiamata in causa LAPP, che si è fatta trovare pronta, con una prima fornitura di soluzioni precablate ÖLFLEX® CONNECT per 39 impianti.

LAPP è, inoltre, riuscita a diventare l’unico fornitore per quanto riguarda le richieste di supporto e di consulenza tecnica per il parco eolico.

Successivamente è stata ricevuta un'ulteriore richiesta per soluzioni precablate con ETHERLINE®, i prodotti e sistemi per trasmissione dati per tecnologia Ethernet e con connettori industriali EPIC®.

Un'altra sfida che LAPP ha saputo affrontare è stata quella logistica; perché il parco eolico può essere raggiunto dai tecnici dell’assistenza e dal materiale necessario solo ogni 14 giorni; quindi deve valere la regola “buona la prima!” e LAPP ha, da sempre, fatto dell’affidabilità dei propri prodotti e servizi una caratteristica fondamentale, fornendo soluzioni innovative e su misura per il successo di ognuno dei propri clienti.