La tecnologia Lapp viaggia veloce

Prodotti per il Settore Ferroviario

Il settore ferroviario presenta oggi numerose possibilità di crescita, sia nelle economie mature che in quelle emergenti, soprattutto in Asia, Medio Oriente, Europa dell’Est, America Latina e recentemente anche in Africa. Opportunità che Lapp Italia, forte del know-how del Gruppo, si appresta a cogliere, proponendo una gamma completa di soluzioni specifiche per questo mercato: cavi, pressacavi, guaine e connettori, in grado di rispondere ad ogni esigenza degli OEM e system integrator nella realizzazione del materiale rotabile.

 

In tal senso, Expo Ferroviaria 2017 - fiera italiana di riferimento del settore -  è stata l’occasione per Lapp Italia di presentare le sue soluzioni, che vanno dai cavi per energia e comando ÖLFLEX® TRAIN, ai cavi per trasmissione dati UNITRONIC® TRAIN, cavi per reti Networking ETHERLINE® TRAIN, connettori EPIC®, pressacavi SKINTOP®, guaine SYLVIN® e al sistema di marcatura FLEXIMARK®. Le soluzioni Lapp sono sinonimo di affidabilità e garanzia di massima sicurezza, come confermato dai severi test a cui sono sottoposte nei laboratori del Gruppo. Inoltre, in virtù delle loro elevate prestazioni, possono essere impiegate in qualsiasi ambiente e fascia climatica e sono certificate per rispondere alle più restrittive normative nazionali ed internazionali, tra cui gli standard europei UNI EN 50306, EN 50264 e EN 45545-2 e la IRIS (International Railway Industry Standard).


Alcuni prodotti dedicati al Mercato Ferroviario:

EPIC® MH, un design modulare per la massima flessibilità

Grande novità presentata a Expo Ferroviaria è stata il nuovo connettore Lapp EPIC® MH dal design modulare, che è collegabile a cavi che svolgono diverse funzioni: energia, segnali e trasmissione dati. Inoltre, possono essere aggiunti o tolti i moduli specifici per le diverse funzionalità, in modo molto rapido, con un semplice “click”.

ÖLFLEX® TRAIN: un concentrato di tecnologia ed elevate prestazioni

I cavi ÖLFLEX® TRAIN sono i cavi Lapp dedicati al settore ferroviario. Si tratta di soluzioni di connettività caratterizzate dalla massima resistenza meccanica, resistenza agli oli e chimica in generale, oltre che a temperature estreme (da -40° C a + 120° C). ÖLFLEX® TRAIN è una famiglia di cavi reticolati prodotti nello stabilimento Lapp di Seognam, nella Corea del Sud.

Il sito è specializzato, ad esempio, anche in cavi di connessione ÖLFLEX® TRAIN GKW 300V, negli ÖLFLEX® TRAIN 4GKW HF 1800V dall’elevata flessibilità e negli ÖLFLEX® TRAIN 9GKW HF 3600V, ideali per le connessioni tra le carrozze.

I cavi ÖLFLEX® TRAIN sono apprezzati in tutto il mondo e infatti sono stati utilizzati anche per i treni della linea ad alta velocità Korea Train eXpress (KTX), costruita da Hyundai Rotem, che va da Seoul a Mokpo/Busan. I 100 Km di cavi ÖLFLEX® TRAIN forniti sono stati molto apprezzati e Lapp è stata scelta per un nuovo prestigioso progetto: la nuova linea KTX che collegherà Seoul a Pyeongchang, dove si terranno le Olimpiadi invernali del 2018.

Gaetano Grasso, Direttore Marketing di Lapp Italia dichiara: “I treni, tradizionali e ad alta velocità, i tram e le metropolitane sono un concentrato di alta tecnologia su rotaia: scegliere cavi dedicati e rispondenti alle normative internazionali diventa quindi un fattore cruciale per garantirne un funzionamento ottimale e sicuro nel tempo. In tal senso, Lapp si posiziona sul mercato come uno dei principali player nella progettazione e realizzazione di sistemi di cablaggio ad alte prestazioni per il mondo ferroviario.”e continua “Garantiamo le migliori soluzioni, coniugate ad un “servizio di prima classe”: è questo connubio che ci rende davvero unici. Grazie al nostro centro logistico altamente automatizzato a Ludwigsburg (Stoccarda) siamo in grado di gestire le richieste provenienti da tutta Europa, riducendo generalmente a pochi giorni l’attesa che è in media di 14 settimane per la fornitura di cavi per materiali rotabili. Un approccio dall’elevato valore aggiunto che ha come obiettivo la massima soddisfazione del cliente, anche grazie all’eliminazione dei vincoli sugli ordini minimi: un ulteriore grande vantaggio per il settore ferroviario, dove le quantità di cavi necessari per i materiali rotabili è spesso ridotta.”